L’allenatore Montella ha così commentato la gara Cagliari Fiorentina “È stato un calvario“. Mentre il presidente Commisso sui social: “Ancora una volta abbiamo fatto un primo tempo non giocando bene e la squadra non mi è piaciuta“. E poi le congratulazioni a Dusan Vlahovic per le prime reti in Serie A.

Poco da commentare dopo Cagliari Fiorentina. Una gara a senso unico, dominata dal Cagliari contro una Fiorentina senza nerbo e troppa poca cosa per essere vera. L’allenatore dei viola Vincenzo Montella non cerca alibi e a DAZN dichiara: “È stato un calvario. La squadra ogni tanto aveva una reazione ma mai nella continuità […]. Non abbiamo assolutamente approcciato bene questa partita. La mia non è una scusante, io sono il primo colpevole, ma se si guarda la lista dei giocatori tra i nostri e i loro ci sono più di 40 anni di differenza“. E su Vlahovic autore dei due gol della bandiera nel 5-2 finale questo il pensiero sul giocatore: “Calma con i giudizi perché abbiamo puntato su ragazzi giovani […]. Vlahovic sicuramente mi ha dato risposte importanti, aspettavo questo gol dall’anno scorso, ha fatto una grandissima prestazione dal primo gol in poi“.

Amareggiato anche il presidente Rocco Commisso che sul Twitter ufficiale di ACF Fiorentina ha così chiosato: “Congratulazioni al Cagliari per la bella partita e anche a Simeone per la prestazione e il gol. Ancora una volta abbiamo fatto un primo tempo non giocando bene e la squadra non mi è piaciuta. Sono molto rattristato per i nostri tifosi che anche qui a Cagliari ci sono sempre stati vicini. Almeno una nota positiva in questa brutta giornata, grazie ai primi due gol di Vlahovic in Serie A: bravo!“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui