Juventus Torino il 4 maggio. Continua il braccio di ferro fra società e tifoseria granata e Lega Calcio. Oggi due comunicati ufficiali: quello dei tifosi della Curva Maratona e quello dei deputati del Toro Club Montecitorio.

Abbiamo fatto nostra la battaglia del Torino per non giocare il derby della Mole il 4 maggio. Perché? Perché nel giorno del lutto, non si può e non si deve giocare a calcio. Così è stato e sempre sarà il 4 marzo per noi viola, così è e sempre sarà il 4 maggio per chi ha il cuore granata. Anche se lo chiedono le TV, anche se lo esige un calendario sempre più condizionato dagli interessi europei. Ne abbiamo parlato diffusamente nel nostro articolo “4 maggio e 4 marzo: il pallone può attendere. La Lega rispetti gli Immortali” e continuiamo a farlo. Riportiamo quindi la presa di posizione ufficiale di alcuni tifosi.

Comunicato della Curva Maratona

Ecco cosa scrivono oggi i tifosi della Curva Maratona, cuore caldo della tifoseria granata: “Vista l’indegna decisione della Lega di far disputare il derby il 4 maggio alle ore 15, in concomitanza con il 70° anniversario della tragedia di Superga, ritenendo oltraggioso non permettere al popolo granata di commemorare adeguatamente i caduti del Grande Torino, i gruppi della Maratona hanno deciso di disertare il derby e invitano tutti i tifosi del Toro a fare altrettanto, lasciando il settore ospiti completamente vuoto. Il 4 maggio ci ritroveremo tutti al Filadelfia per onorare la memoria degli Invincibili nella loro Casa“.

Comunicato Toro Club Montecitorio

Questa invece la nota di alcuni deputati e membri del costituendo Toro club di Montecitorio

Condividiamo pienamente l’iniziativa del presidente del Torino, Urbano Cairo, che ha chiesto di non giocare il derby con la Juventus il 4 maggio, in concomitanza con il 70° anniversario della tragedia di Superga. Comprendiamo le esigenze del calcio moderno, ma riteniamo che si debba individuare una data alternativa per permettere alla comunità granata di poter celebrare degnamente una giornata di lutto che riguarda comunque tutto il mondo dello sport italiano. Auspichiamo che la Figc e la Lega serie A raccolgano la richiesta mentre ci faremo promotori di questa istanza con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui