In Olanda, nella scorsa stagione del Campionato Under 23, sono state introdotte tre nuove regole. Una fase di test per un calcio del futuro che potrebbe subire una rivoluzione.

L’Olanda da sempre è all’avanguardia per quanto riguarda le idee di calcio. Così nella stagione appena conclusa del Campionato Under 23, la Federcalcio Olandese ha testato – insieme all’IFAB – tre regole che potrebbero rivoluzionare il gioco del calcio. Queste modifiche potrebbero essere introdotte tutte e tre oppure cestinate in blocco, o ancora parzialmente accolte. Vediamo quali sono:

  • Kick-in: la rimessa laterale va effettuata coi piedi;
  • Dribble-in: in una situazione di calcio d’angolo, rimessa laterale o anche una punizione dopo un fuorigioco avversario, il giocatore può decidere di auto passarsi il pallone. Quindi non è più costretto a passarla ad un compagno o effettuare il cross in area;
  • Ammonizioni ed espulsioni a tempo: il giallo vale 5′ fuori dal campo, col rosso il giocatore è costretto ad uscire dal campo (come avviene tuttora) ma dopo 10′ l’allenatore può sostituirlo.

Negli ultimi anni nuove regole sono state introdotte nel calcio: l’uso della tecnologia VAR, che alle volte alimenta più polemiche di prima; o il portiere che deve rimanere fisso sulla linea di porta durante i rigori.

Staremo a vedere se questo esperimento avrà diffusione a livello di competizioni nazionali e internazionali.

Simmunno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui