Parma Fiorentina, i ducali chiamano i tifosi: “Come una finale”

Biglietti a 1 € per tutti i settori dello Stadio Tardini in occasione di Parma Fiorentina. La società chiama a raccolta i propri tifosi per quella che Iacoponi ha definito una finale.

La salvezza matematica che, vista la prima parte di stagione sembrava essere tranquilla, potrebbe arrivare domenica nell’ultima gara casalinga. Per questo motivo la società ducale chiama a raccolta i propri tifosi con una promozione speciale: “Tutti al Tardini” con biglietti a 1 € in tutti i settori dello stadio. Per il settore ospiti invece il costo è confermato di 25 € e c’è ancora alta disponibilità di tagliandi. Vedremo se fra oggi e domani i tifosi viola daranno un’impennata alle vendite per una partita così delicata.

Per l’acquisto dei biglietti a prezzo in ogni settore pieno non è necessaria la fidelity card, pure per i residenti nella regione di provenienza della squadra ospite (Toscana). Per la promozione “Tutti al Tardini” invece si deve essere residenti a Parma e provincia e recarsi solo ed esclusivamente nei punti vendita-ricevitorie fisiche di Parma e provincia. Tramite il portale Ticketone si deve essere in possesso della tessera del tifoso del Parma Calcio 1913. Chi ha già acquistato il biglietto avrà diritto al rimborso come stabilito dalla promozione.

Un’iniziativa lodevole che – come sottolinea Simone Iacoponi difensore dei ducali, marca l’importanza della gara. Il Parma ha 38 punti la Fiorentina 40: “Sarà importante l’apporto del pubblico… Ora prendiamoci la salvezza domenica tutti insieme… Dipende da noi, dobbiamo vincere… Sarà come una finale“.

I viola quindi giocheranno in un ambiente carico e dovranno sudarsi la posta in palio. Senza fare affidamento sui risultati degli altri e su tabelle. Udinese Spal, Genoa Cagliari, Empoli Torino sono gli altri match da monitorare in chiave salvezza. Ma mentre i toscani giocano domenica alle ore 15, la gara dei friulani e quella del Grifone sono in programma per sabato 18 maggio rispettivamente alle ore 15 e alle ore 18. In Lega si sta valutando l’opportunità di far disputare le partite in contemporanea per non dare vantaggi.