Federico Chiesa resta alla Fiorentina. Questo è il solo e unico fatto al momento. Per quanto? Forse una stagione, forse di più. Ma intanto il rifiuto della nuova presidenza Commisso alla cessione del gioiello viola continua a destare voci…

Chi credeva che la fine del calciomercato coincidesse anche con la fine delle voci su Federico Chiesa, si metta il cuore in pace. L’attaccante viola è sempre più oggetto di indiscrezioni. Si passa dall’analisi psicologica – broncio, tristezza da mancata cessione etc. – a dietrologie da fantamercato.

Come quella oggi pubblicata dal Corriere della Sera: Chiesa sarebbe restato a Firenze grazie all’intercessione dei Della Valle. Ecco il passo in oggetto: “Si sussurra che Chiesa sia addirittura entrato nella cessione del club. Un patto tacito tra i Della Valle e mister Rocco: i fratelli avrebbero fatto lo sconto al nuovo proprietario se non avesse ceduto il gioiello della città“.

Anche il Corriere dello Sport prova a dipingere il quadro che avrebbe portato all’attuale situazione mentale di Federico Chiesa: “Lo scorso marzo giocava felice nel suo eremo di Firenze e qualcuno gli disse che sarebbe salito sull’astronave dei sogni, biglietto di sola andata… Ti diamo tutto, Fede: soldi, ricchezza, felicità, titolarità, le raffiche di vento allo Stadium saranno tutte tue quando partirai a destra, farai il vuoto e nessuno ti prenderà“.

Due scenari senza dubbio ‘sentimentali’: dal regalo ‘postumo’ alla città di Firenze dalla quale si è banditi per scarsa riconoscenza, al sogno del giovane ragazzo rampante infranto da chi (il ricco zio d’America) i sogni dovrebbe invece regalarli. E siccome i sussurri non si possono né smentire, né certificare, non resta che accettarli per quello che sono. Magari provando ad immaginare anche altre possibilità…

E se la tristezza e la rabbia fossero anche stanchezza per una stagione tirata al massimo? Fra impegni di club e quelli Nazionale U21 e maggiore… Senza dimenticare che lo stesso Montella in conferenza stampa ha accennato a fastidi fisici (pubalgia?) che costringono Federico Chiesa ad essere ‘centellinato’ negli allenamenti. Vero è che gli entusiasmi smorzati a 22 anni ancora da compiere non aiutano la concentrazione. E che l’attaccante, a maggio 2018, fosse già sulla strada lastricati di successi della Continassa sembra più che un sussurro. Cosa ha impedito alla voce di diventare un fatto? La spiegazione più semplice e più verosimile, dopo anni di mercati basati sulle plusvalenze, è lo stravolgimento dello scenario con la cessione del club dai Della Valle a Commisso.

E adesso? Adesso che il calciomercato è chiuso, finite le dietrologie e le analisi psicologiche, iniziano le voci sul rinnovo. Federico Chiesa ha un contratto a 1,8 milioni di euro fino al 2022 con la Fiorentina. Commisso metterà sul piatto il suo piano di sviluppo economico e sportivo: ingaggio da top player, lo stadio nuovo (restyling del Franchi?), la costruzione del centro sportivo e la voglia di realizzare intorno a Chiesa una squadra competitiva.

Come andrà a finire? Per chi, come noi, non ha la possibilità di soffiate ‘dalle stanze dei bottoni’ non resta che affidarsi alla palla di cristallo…

Errebì72

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui