Marko Pjaca fra i primi a presentarsi al ritiro della Continassa. L’attaccante è alle prese col recupero dall’ennesimo grave infortunio in carriera. La Juventus deve gestire la situazione e valutare il prossimo futuro del croato.

Marko Pjaca è già al lavoro al campo sportivo della Continassa seguito dalla staff del J Medical. Dopo l’ennesimo grave infortunio di una carriera mai definitivamente decollata, il croato dovrà ricominciare da zero. L’ipotesi più probabile, valutate le condizioni del giocatore, è quella del prestito. Perché dopo 3 stagioni a dir poco sfortunate, il cartellino di Pjaca vale nettamente meno rispetto ai 20 milioni di quotazione della scorsa estate. Era questa infatti la cifra pattuita per il diritto di riscatto che la Fiorentina non ha esercitato, dopo aver versato nelle casse bianconere 2 milioni di euro per il prestito.

Adesso l’obiettivo è rimettere in campo a livelli competitivi il talento croato, mai definitivamente decollato ad alti livelli nel calcio italiano. L’Hellas Verona in particolare segue con interesse il recupero di Pjaca, così come – leggermente defilate – Sassuolo e Udinese. Il tempo gioca dalla parte del giocatore classe 1997, ma il percorso è arduo e dall’esito non garantito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui