L’era Prandelli è partita ieri col secondo atto. L’allenatore dopo la presentazione ufficiale ha diretto il primo allenamento della Fiorentina. Intanto comincia a prendere forma lo staff e si lavora sul cambio modulo.

Cesare Prandelli ha diretto ieri, dopo la conferenza stampa di presentazione, il primo allenamento della Fiorentina. Il tecnico di Orzinuovi ha promesso attaccamento alla maglia viola e ai valori che essa rappresenta per la città di Firenze: “La parte sinistra della classifica deve essere soltanto un punto di partenza“, ha aggiunto. Intensità e idee: ecco quello che si aspettano i tifosi, dopo un inizio dell’era Commisso molto travagliato dal punto di vista tecnico.

Come sarà la nuova Fiorentina di Prandelli? 

Per realizzare il cambiamento di rotta, da tutti auspicato, Cesare Prandelli inserirà nello staff per certo il suo vice da sempre, Gabriele Pin. Ma potrebbe trovare posto anche un suo ex giocatore ai tempi della prima panchina della Fiorentina: Marco Donadel, oggi allenatore della Under 17 dei gigliati.

Il cambio modulo è di certo uno degli argomenti caldi. Il 3-5-2 andrà nel dimenticatoio, dopo aver prodotto il più delle volte solo un possesso palla sterile. Come anticipato ieri dal Corriere dello Sport, Prandelli potrebbe puntare sul 4-2-3-1. Lo sostiene oggi anche La Nazione. In difesa i due pilastri portano i nomi di Nikola Milenkovic e del capitan German Pezzella, con Martinez Quarta pronto a dimostrare il suo valore dopo lo scotto di impatto con la Serie A. Esterni bassi, Pol Lirola e Cristiano Biraghi, entrambi in grado di spingere alternativamente sulla fascia.

A centrocampo il motore di avviamento sarà Amrabat, affiancato sulla mediana da uno fra Pulgar, Duncan, Borja Valero. Mentre sulla trequarti ad inventare ci sarà il numero 10 Gaetano Castrovilli, con due ali di spessore assoluto come Callejon a destra e Ribery a sinistra.

Per il ruolo di punta centrale sarà ballottaggio fra Vlahovic e Cutrone. Senza dimenticare le tante alternative che la rosa viola ha a disposizione in ogni ruolo: da Caceres a Kouame, passando per Bonaventura.

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui