Oggi inizia ufficialmente l’era Prandelli Bis. Il tecnico di Orzinuovi sarà presentato oggi alle ore 13 in diretta streaming sui canali della Fiorentina. Nel pomeriggio in campo al centro sportivo “Davide Astori” per il primo allenamento.

Iachini esonerato e Prandelli terzo allenatore della gestione Commisso, in 17 mesi di proprietà dopo Montella e Iachini, appunto. La nota ufficiale sul sito della Fiorentina ha ufficializzato il tutto, dopo settimane di voci incontrollate: “Dopo un’attenta e scrupolosa analisi dell’inizio di questa nuova stagione e dei risultati fino a oggi ottenuti, la società ritiene che la soluzione migliore sia quella di revocare l’incarico all’attuale allenatore“.

Oggi il nuovo tecnico, ex CT della Nazionale, ritorna alla guida della Fiorentina dopo il quinquennio ruggente 2005/2010 e sarà presentato ufficialmente via streaming alle ore 13. Poi l’allenamento col gruppo che, causa isolamento da Covid (Joe Barone positivo), sarà a ranghi completi. Per lui si parla di un contratto a termine, data giugno 2021 con possibile prolungamento per un anno, oppure eventuale incarico dirigenziale. Oggi sapremo meglio tutti i dettagli.

Prandelli Iachini: il commento di Commisso

Le dichiarazioni di Rocco Commisso, dagli Stati Uniti, sono riportate dai canali ufficiali: “Prima di tutto voglio ringraziare personalmente Iachini, allenatore capace e determinato, che, nel momento più difficile della scorsa stagione, ha trascinato e guidato la squadra, col suo lavoro, la sua dedizione e il suo carattere. Purtroppo, gli attuali risultati impongono un cambio di guida tecnica, ma la mia stima e la gratitudine verso l’uomo e il professionista rimangono del tutto immutati“. Queste le parole del presidente della Fiorentina che dimostrano quanto, la sua decisione, sia stata sofferta.

Quindi il benvenuto al nuovo tecnico: “Voglio inoltre dare il mio personale benvenuto a mister Prandelli. Ho condiviso la scelta della dirigenza di puntare su di lui considerandolo il candidato ideale per la sua esperienza e la massima motivazione di tornare a lavorare per i nostri colori. Motivazione e decisione che ci aspettiamo di ritrovare in tutti i giocatori e in tutto l’ambiente che lavora intorno alla squadra. Mi auguro che il nuovo allenatore riuscirà a valorizzare e utilizzare al meglio la rosa e, attraverso il gioco e ai risultati che otterremo, a regalare nuove soddisfazioni alla città di Firenze e alla grande famiglia viola“.

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui