Oltre all’incertezza della ripresa sul campo, la Serie A deve affrontare un nodo particolare del calciomercato: quello dei prestiti e dei contratti in scadenza. Sono ben 133 i titoli provvisori che termineranno al 30 giugno 2020. Per la Fiorentina sono 8 i casi da affrontare.

Il campionato di Serie A potrebbe ripartire il 13 o il 20 giugno. La prossima sessione di calciomercato sarà a settembre. Ma nel frattempo i club di Serie A devono risolvere la questione delle cessioni a titolo temporaneo (prestiti) e quella dei fine contratto. Probabile che le scadenze siano prorogate di due mesi dal 30 giugno al 31 agosto, per evitare perdite economiche da parte delle società e caos nei trasferimenti. Anche la squadra di Commisso fa i conti con questa situazione ingarbugliata. Vediamo come potrebbe funzionare giocatore per giocatore.

Badelj Fiorentina prestiti Serie A
Sorteggio Serie A – © Lisa Guglielmi

Prestiti e fine contratto Fiorentina

  • Amrabat (acquisto a titolo definitivo): arriverà sicuramente a Firenze, anche se resta da capire quando potrà scendere in campo con la maglia viola. Probabilmente, nell’ipotesi che tutto vada secondo i piani federali, a settembre. Nel frattempo chiuderà la stagione con l’Hellas Verona.
  • Milan Badelj (prestito con diritto di riscatto): il croato rientrerà a casa madre, ovvero alla Lazio, dopo che Lega e FIGC avranno prolungato i termini per le scadenze dei titoli temporanei. A Formello però il centrocampista si fermerà poco, per lui probabile la destinazione Mosca, con la maglia del Lokomotiv.
  • Martin Caceres (contratto in scadenza): servirà la proroga federale, ma per il difensore uruguaiano scatterà l’opzione per il rinnovo.
  • Patrick Cutrone (prestito con obbligo di riscatto): situazione tranquilla dal punto di vita legale per l’ex Wolverhampton. L’obbligo di riscatto infatti scatterà dopo 18 mesi dall’acquisto a gennaio 2020.
  • Dalbert (prestito secco): dopo la proroga, Fiorentina e Inter potranno accordarsi per il destino incrociato di Biraghi e Dalbert.
  • Duncan (prestito con obbligo di riscatto): il nuovo acquisto è blindato da un obbligo di riscatto che scatterà appena sarà possibile.
  • Rachid Ghezzal (prestito con diritto di riscatto): situazione analoga a quella di Badelj, se non arriva la deroga temporale che sposta i termini di fine prestito il giocatore resterà sospeso fra nuovo e vecchio club. Con la proroga invece l’esterno potrà tornare al Leicester, dopo una stagione deludente in maglia viola.
  • Christian Kouamé (prestito con obbligo di riscatto): stessa situazione di Duncan. Appena possibile scatterà l’acquisto a titolo definitivo.
  • Cyril Therau (contratto in scadenza): il francese sarà svincolato e libero di accasarsi altrove o di chiudere la carriera.

Restano poi da monitorare le situazioni dei vari giocatori ceduti a titolo temporaneo dalla Fiorentina, come per esempio Eysseric e Boateng, entrambi in prestito con diritto di riscatto. Mentre il Cholito Simeone è sì in prestito al Cagliari, ma con obbligo di riscatto.

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui