In splendida forma dopo il lockdown nonostante l’operazione alla caviglia e i 37 anni di età Franck Ribery ha parlato del calcio europeo e di Fiorentina a La Gazzetta dello Sport. Avvisando la Juve e consigliando Chiesa e Castrovilli.

Titolo di Serie A assegnato o quasi. La Juventus di Sarri si inserisce nella scia di quella di Conte e Allegri e va a vincere l’ennesimo scudetto. Ma per i bianconeri l’ossessione si chiama Champions League. Trionfare in Europa per sfatare ogni dubbio sull’effettivo merito sportivo. Quest’anno, così insolito, sarà l’anno giusto? Ecco cosa ne pensa Franck Ribery, monumento del calcio internazionale: “La Juve è una squadra molto forte ma in Europa non è mai facile, poi quest’anno ci sono ancora più incognite del solito. Ci sono squadre molto forti, come Real, City e ovviamente il Bayern“.

Poi Ribery si sofferma sui gioielli della Fiorentina: Castrovilli e Chiesa, accostato nelle voci di calciomercato proprio alla Vecchia Signora: “Castrovilli è molto forte, sicuramente è stato utile per lui fare esperienza in Serie B. Ha grande umiltà, ma deve continuare a lavorare, solo così potrà togliersi le soddisfazioni che merita. Ha caratteristiche tecniche straordinarie, può essere utile in più zone del campo a seconda delle esigenze. Per quanto riguarda il suo futuro vale lo stesso discorso fatto per Castrovilli. Federico é giovane e deve pensare solo a lavorare e crescere, le qualità ci sono e con il sacrifico potrà raggiungere i risultati che desidera“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui