Chissà se avrà pesato anche la fama della bistecca alla fiorentina nella scelta di Ribéry di indossare la maglia viola. Il francese ogni volta che ne ha avuto l’occasione ha rimarcato le bellezze di Firenze, ma anche il gusto della buona tavola locale.

In conferenza stampa di presentazione alla Fiorentina, Ribéry aveva sottolineato un paio di punti a favore della maglia viola e di Firenze: “Qui c’è una bellissima mentalità e si mangia bene“. Concetto rimarcato qualche giorno fa al canale Youtube della Serie A: “La città è ricca di cultura, il sole incredibile. E ci sono molti buoni ristoranti“.

Insomma Franck Ribéry mostra di saper apprezzare, pur con le limitazioni che la dieta da atleta impone, anche i piaceri della buona tavola. E adesso la sfida per i ristoratori fiorentini è quella di rivaleggiare con la ‘famigerata’ bistecca d’oro di Doha. Durante la sosta invernale della Bundesliga, a gennaio 2019, #FR7 ha postato un video nel ristorante di un noto chef turco negli Emirati. Una bistecca placcata oro, dal costo di 1.200 €. Il video aveva suscitato reazioni sui social e aveva acceso una fitta polemica, sfociata in una multa inflitta all’asso francese dal Bayern Monaco per i toni di risposta da lui usati nei confronti degli ‘haters’.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Franck Ribéry (@franckribery7) in data:

La sfida per i ristoratori fiorentini è quindi quella di dimostrare a King Franck che non è tutto oro quello che luccica. La vera bistecca alla fiorentina, come stabilito dal consorzio di tutela infatti, richiede il rispetto di alcune regole che nulla hanno a che fare con la caratura in oro. La preziosità di questo ‘gioiello della cucina toscana‘ è nelle caratteristiche che la rendono unica, nonostante i tanti (vani) tentativi di imitazione: la razza e l’età dell’animale (vitellone di razza Chianina di 12/24 mesi), il taglio della carne (il cosiddetto T-bone), lo spessore di almeno 4 cm (altrimenti è una fettina), la frollatura e soprattutto la cottura al sangue.

Errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui