La gestione del campionato e in particolare dell’ultima giornata da parte della Lega Serie A è stata piena di contraddizioni. A farne le spese, anche letteralmente, è stata in primo luogo la Fiorentina che ora è sul piede di guerra. Joe Barone si è così espresso al TGR Toscana.

La decisione di rinviare Udinese Fiorentina a poche ore dal fischio di inizio della gara ha mandato su tutte le furie la società viola. Seguendo le disposizioni ricevute, il club gigliato si è recato regolarmente ad Udine il venerdì, ha trascorso la nottata in Friuli, si è allenato la mattina, salvo poi scoprire all’ora di pranzo che non avrebbe giocato contro i bianconeri friulani. Il rinvio della gara della Dacia Arena non è andato per niente giù alla dirigenza del club gigliato che ora è sul piede di guerra. “Per quanto riguarda la trasferta rinviata con l’Udinese, non so quando la recupereremo ma di sicuro chiederemo un rimborso” ha detto il direttore generale viola, Joe Barone.

SALTA ANCHE SAMP-VERONA: LA PROPOSTA DI MALAGO’

Per uno spostamento del genere non è che un club di Serie A spenda pochissimo anzi: parliamo di una cifra che ammonterebbe a circa 60 mila euro per le spese sostenute, tra viaggio, albergo e quant’altro. “Sappiamo – ha proseguito Barone – che il consiglio di Lega ha bisogno di 72 ore per avere una riunione. Io direi che, oggi come oggi, è importante che ci riuniamo, in un momento di emergenza, prima delle 72 ore per risolvere il campionato di Serie A. Questa è una cosa molto importante, che ci riuniamo il più presto possibile per guardare al futuro del campionato“.

Articolo precedenteTGR Toscana: Artemio Franchi a pezzi e Commisso dice no a Mercafir
Articolo successivoFiorentina, beffa oltre al danno: con l’Udinese ancora a porte chiuse?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui