In attesa di capire con la riunione del 28 maggio le prossime mosse della Serie A, i tifosi della Fiorentina si chiedono come sarà questa ‘pazza estate’ post Covid-19. Secondo Firenzeviola.it il Trentino chiuderà le porte al ritiro delle squadre di calcio. Moena non sarà quindi la casa estiva della Viola.

Si attende l’ufficialità, che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni con un’ordinanza della Provincia di Trento. Ma secondo quanto riportato da Firenzeviola.it e come era facile immaginare, il Trentino chiuderà le porte alle squadre di calcio professionistiche e ai loro ritiro estivo.

Del resto gli eventi dell’estate 2020, come il Festival delle Dolomiti, sono già stati cancellati e non c’è motivo di credere che il ritiro estivo della Fiorentina a Moena o del Napoli a Dimaro possano svolgersi regolarmente. Questione di tempistiche, visto che ancora non è stato ufficializzata la ripresa del campionato di Serie A e soprattutto di organizzazione logistica.

Impossibile gestire i tanti tifosi che salgono nelle località di montagna per seguire, in anni normali, il precampionato. Difficoltà anche per i vari club che dovrebbero svolgere la procedura di controllo degli atleti, come i tamponi, lontano dalla città. Insomma il gioco non vale la candela ed è perciò probabile che la Fiorentina si prepari ad un’estate cittadina o al massimo in qualche località della Toscana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui