Accantonata la sconfitta interna con l’Atalanta, è già tempo di focalizzarsi sulla prossima gara di campionato. Domenica pomeriggio la Fiorentina sarà ospite della Sampdoria: Iachini sta valutando un cambio di modulo e Ranieri deve reinventare il centrocampo.

Qui Fiorentina

Mattinata al lavoro per la Fiorentina di Beppe Iachini che sta preparando al meglio la insidiosa trasferta di Genova contro la Sampdoria. Come testimoniato dal video sul profilo Twitter della società viola, riportato di seguito integralmente, la squadra ha svolto un lavoro in palestra prima di allenarsi sul campo. Il tecnico viola è alle prese con un dubbio riguardo il modulo da schierare contro blucerchiati. Le prime due uscite di Igor come centrale difensivo con la maglia della Fiorentina, contro Juventus e Atalanta, sono state abbastanza positive e Iachini potrebbe pensare di cambiare modulo, passando dalla difesa a tre a quella a quattro. L’obiettivo è inserire sia Caceres, al rientro dopo i problemi familiari, sia l’ex Spal. Secondo quanto riportato da La Repubblica-Firenze, il tecnico viola sta studiando il 4-3-3 con il brasiliano schierato sulla corsia mancina al posto di Dalbert, mentre sul lato opposto agirebbe il solito Lirola. A centrocampo Duncan potrebbe soffiare il posto a Benassi anche se prevale la prudenza nei confronti dell’ex Sassuolo, rientrato da pochi giorni dopo un infortunio. In attacco agirebbe il tridente offensivo formato da Chiesa-Cutrone-Vlahovic.

Qui Sampdoria

In casa Sampdoria l’assenza di Ekdal per squalifica sta facendo riflettere, e non poco, Claudio Ranieri. Il tecnico romano sta pensando al profilo più adatto da inserire nel ruolo di regista. Sembra un paradosso, ma il club blucerchiato nella gara di domenica contro la Fiorentina sarà in emergenza proprio nel reparto in cui ha una maggiore abbondanza. A centrocampo Ranieri ha a disposizione tutti gli uomini, eccezion fatta per il regista designato Ekdal, pedina fondamentale nelle ultime gare. Secondo Il Secolo XIXVieira e Bertolacci sono i due in ballottaggio per sostituire lo svedese in cabina di regia. Il giovane, tuttavia, ha disputato appena 29 minuti da playmaker. Ci sarebbe anche Askildsen, provato da Ranieri, ma il suo inserimento richiede ancora del tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui