Tramezzani applica una punizione esemplare giocatori in fabbrica con gli operai dopo la sconfitta

Paolo Tramezzani, mister del Lugano, dopo la pesante sconfitta della sua squadra contro il Thun, col punteggio di 5 a 2, ha obbligato i calciatori a presentarsi alle sei di mattina davanti ad un’impresa di vernici e pittura di Govesco.

Il tecnico italiano, convinto che la squadra avesse bisogno di un bel bagno di umiltà, ha portato i giocatori insieme agli operai di una fabbrica “per far vedere loro come la gente comune lavora e si suda i soldi“. All’alba di ieri il pullman dei calciatori del Lugano, squadra che milita nel campionato svizzero di Super League, ha parcheggiato davanti alla sede di un’impresa di vernici e pittura e ha aspettato l’arrivo degli operai all’ingresso della fabbrica. Quindi, dopo la visita fuori programma e lo scambio di saluti, ognuno ha ripreso la propria strada: gli operai in fabbrica e i giocatori in campo per l’allenamento.

Articolo precedenteCalciomercato Fiorentina, è tempo di pulizie di primavera
Articolo successivoDragoswki ecco chi è il giovane portiere polacco della Fiorentina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui