Mario Giuffredi procuratore di Veretout, Biraghi e Laurini racconta a TMW i retroscena dei trasferimenti dei suoi assistiti durante il calciomercato. “Quella di Veretout la trattativa che mi ha fatto più incazz***” “Biraghi? L’Inter per lui è tutto“.

Mario Giuffredi, napoletano, agente di calcio, è stato fra i protagonisti dietro le quinte del calciomercato estivo. Fra le tante trattative concluse, ben 3 sono state fatte in casa Fiorentina. Tre cessioni che azzerano il numero dei suoi assistiti in maglia viola. Veretout alla Roma, Biraghi all’Inter e Laurini al Parma. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni – rilasciate a TuttoMercatoWeb – in merito ai primi due trasferimenti.

Veretout: telenovela di calciomercato

La trattativa per Veretout è stata la più snervante, quella che mi ha fatto incazzare di più per tanti motivi… Il Milan, il Napoli e l’Olympique Lione erano le altre tre squadre che lo volevano, quelle più vicine. Ma io ho sempre pensato che i giocatori devono andare dove sono veramente desiderati e la Roma ha fatto di tutto per prenderlo. Cosa è andato storto lo scorso anno? Il vero Vereout è stato quello della prima stagione in Italia, schierato nel ruolo di mezzala al fianco di Badelj come play. Nella scorsa stagione ha fatto il regista e la Fiorentina è incappata in una stagione storta… Però per Veretout non posso dire sia stata una stagione del tutto negativa: ha fatto sei gol e ha doti da leadership. Mi aspetto che possa guidare anche la Roma.

Biraghi torna a casa

Biraghi ha sempre voluto giocare all’Inter, fin da quando è nato. Ci ha giocato da ragazzino e voleva tornare alla casa madre. Per farlo ha faticato. L’ho preso che militava alla Juve Stabia e non giocava. Ha un lungo percorso alle spalle, fatto di gavetta per fare esperienza. Tutta questa strada gli ha permesso di maturare e di tornare all’Inter.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui